SERVIZIO CLIENTI 0541.628242 Lunedì - Venerdì / 8.30-17.30
Benvenuto su Periodici Maggioli Accedi o registrati | Abbonati |
FOCUS

Il Regolamento di stato civile aggiornato alla legge n. 76/2016 e decreti attuativi: aspetti problematici

di Renzo Calvigioni

Non vi è dubbio che la disciplina delle unioni civili abbia apportato innovazioni sostanziali al Regolamento di stato civile ed alle procedure ed adempimenti dell’ufficiale dello stato civile: questo è avvenuto nella fase transitoria con il d.P.C.M. 144/2016, ma ancora di più con i decreti legislativi nn. 5 e 7 del 19 gennaio 2017 che, in alcuni aspetti hanno variato di nuovo quanto era già stato modificato in precedenza. Occorre riconoscere che il quadro che emerge a regime, dopo l’emanazione del d.m. 27 febbraio 2107 contenente le formule per la redazione degli atti di stato civile, mostra una disciplina sicuramente…

(continua a leggere…)

Hanno scritto in questo numero

  • Giuseppe Leopizzi Segretario Generale – Esperto Anusca
  • Liliana Palmieri
  • Lorella Capezzali
  • Renzo Calvigioni
  • Barbara Gori Avvocato
  • Romano Minardi
  • Dante Buson

Possibilità e limiti nell’uso delle dichiarazioni sostitutive previste dal d.P.R. 28.12.2000 da parte dei cittadini stranieri e comunitari

di Gilberto Guerriero

Le dichiarazioni sostitutive di certificazione e di atto di notorietà sono divenute, nel corso degli ultimi sedici anni, uno dei principali strumenti utilizzati nel rapporto tra cittadini, imprese e pubblica amministrazione. L’introduzione dei due…

Il verbale di richiesta di costituzione di unione civile soggetto ad imposta di bollo

di Lorella Capezzali

L’imposta di bollo… croce e delizia dell’attività dei servizi demografici. Anche la recente normativa relativa alle unioni civili non è stata immune da ragionamenti circa l’applicabilità dell’imposta di bollo che, nello specifico, riguarda il…

L’iscrizione delle persone senza fissa dimora a seguito delle novità normative in materia anagrafica (anagrafe in tempo reale e ANPR)

di Liliana Palmieri e Romano Minardi

Le disposizioni che disciplinano l’iscrizione anagrafica delle persone senza fissa dimora si applicano, senza distinzione alcuna, a tutte le persone indipendentemente dalla loro cittadinanza; potenziali destinatari risultano essere, quindi, in eguale misura i cittadini…