SERVIZIO CLIENTI 0541.628200 Lun / Ven 8.30-17.30
FOCUS

Liberalizzazione del commercio: limiti e condizioni dell’insediamento commerciale

di Emanuele Boscolo

La liberalizzazione del commercio costituisce un dato ordinamentale di straordinaria rilevanza ormai definitivamente acquisito. Si può parlare in proposito di una delle poche liberalizzazioni condotte a termine nel nostro paese con reale successo (comparabile soltanto ai traguardi raggiunti nel settore delle telecomunicazioni). In seguito ad un lungo e articolato percorso avviato alla fine degli anni Novanta, punteggiato anche da pervicaci resistenze (soprattutto in sede regionale), sono cadute le barriere all’ingresso di new entrants nel mercato del commercio. L’affermazione della libertà di accesso, correttamente intesa come rimozione delle barriere anticoncorrenziali e degli sbarramenti amministrativi a indiretta protezione degli incumbents, non postula tuttavia…

(continua a leggere…)

Hanno scritto in questo numero

  • Paolo Carpentieri Consigliere di Stato, Capo dell’Ufficio legislativo MIBACT
  • Sandro Amorosino Professore straordinario a tempo determinato di Diritto amministrativo presso l’Università Telematica Internazionale Uninettuno di Roma
  • Emanuele Boscolo Professore ordinario di Diritto amministrativo nel Dipartimento “Diritto, Economia e Culture” dell’Università degli Studi dell’Insubria
  • Paola Chirulli Professore ordinario di Diritto amministrativo nel Dipartimento di Economia e diritto dell’Università “La Sapienza” di Roma
  • Marino Breganze de Capnist Già professore associato di Diritto amministrativo nella Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli studi di Padova.
  • Serenella Pieroni Ricercatore in Diritto amministrativo nel Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Perugia
  • Francesco Bragagni Avvocato del Foro di Bologna.

Attività ricettive, pianificazione urbanistica e regimi edilizi

di Marino Breganze de Capnist

Come noto, la disciplina della Legge Urbanistica del 1942 aveva come scopo la disciplina dell’“assetto e l’incremento edilizio dei centri abitati e lo sviluppo urbanistico in genere nel territorio” (art. 1), che era previsto…

I trasferimenti temporanei all’estero ed i prestiti dei beni culturali

di Sandro Amorosino

I beni culturali mobili che hanno una base materiale sono tutti a circolazione controllata. [Naturalmente il tema non si pone per i beni del patrimonio culturale immateriale]. Il tema dei trasferimenti temporanei all’estero di…

Decoro urbano e promozione di locali storici e di attività tradizionali

di Paolo Carpentieri

Questo articolo tratta della tutela dei beni culturali concentrandosi sugli aspetti legati alla materialità e immaterialità dell’oggetto e dei valori tutelati (decoro urbano e promozione di locali storici e attività tradizionali). Vengono analizzati la…